FESTA DELL'ALBERO 2014

FESTA DELL'ALBERO 2014

SABATO 22 NOVEMBRE  ore 10:30
PARCO GIOVANNI PAOLO II
Cantello

Non mancate!

Tra pochi giorni Legambiente Cantello inizierà la ristrutturazione della fontana "da Marsilii". 
Vuoi darci una mano? 
Contattaci!! 
Chiama 340.0667076
 
Legambiente Castronno Onlus & Legambiente Cantello
 
Cari amici,
 anche quest'anno proponiano le colombe solidali a sostegno del nostro progetto di risanamento Dubrava - dedicato all’ infanzia socialmente svantaggiata delle zone di Chernobyl.
Le colombe,  di buona fattura, sono confezionate a mano e
 recano un cartiglio dedicato al  progetto.
Qualora  intendeste aderire alla nostra offerta, Vi chiediamo  cortesemente,  per motivi organizzativi, di darcene comunicazione  entro il  28   marzo p.v.
 
COLOMBA  TRADIZIONALE    GR 750       OFFERTA DI € 10,50
COLOMBA  TRADIZIONALE    GR.1000    OFFERTA  DI € 12,50
COLOMBA  CIOCCOLATO  E PERE     GR   750   OFFERTA DI €  12,00
COLOMBA  CIOCCOLATO                    GR 1000   OFFERTA DI € 13,50
 
 
Per le prenotazioni, inviare una mail a : genziana.m@gmail.com

 

CIRCOLO LEGAMBIENTE  CANTELLO

ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI


Lunedi 10 Marzo   ore 21:00

presso Sala Blu /  Scuola Elementare di Cantello



Natale solidale 2013  
               Legambiente Castronno Onlus   &    Legambiente Cantello
Compi un’azione concreta: scegli di sostenere il progetto sanitario “Dubrava” di Legambiente a favore dei bambini di Chernobyl!

Panettone gr. 750               € 10
Pandoro gr. 700                 € 10
Veneziana kg 1                  € 15

I dolci sono preparati dalla pasticceria artigianale “Marelli” di Mariano Comense, confezionati a mano con carta natalizia e corredati da un cartiglio esplicativo del progetto.
Per info su come acquistare i dolci scrivere a Martina: ifranzini@hotmail.com  

Festa dell'Albero 2013

Vogliamo che la cultura dell'accoglienza metta radici nel nostro Paese. 
Ogni albero che pianteremo sarà dedicato ai migranti, al diritto di ricostruire una vita migliore. 
Diritto al futuro. 


PULIAMO IL MONDO 2013 - SABATO 28 SETTEMBRE alle 8:30


Torna PULIAMO IL MONDO, l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. 
Si tratta di un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.
Alla diciassettesima edizione di Puliamo il Mondo hanno aderito 1.700 comuni e circa 700.000 volontari - tra famiglie e associazioni, insegnanti e studenti - che si sono rimboccati le maniche per ripulire 4.500 aree da rifiuti abbandonati. 

Anche quest’anno LEGAMBIENTE CANTELLO sarà presente per ripulire l’area adiacente alla strada “Valsorda”. 
L’appuntamento è per SABATO 28 SETTEMBRE, ore 8.30, presso l’Area Industriale di Cantello di Via Varese.      NON MANCATE!   

SABATO 1 DICEMBRE 2012
ORE 10.00

PRESSO PIAZZALE SCUOLE ELEMENTARI

FESTA DELL’ALBERO

Siete tutti invitati a partecipare a 
« Piantiamo un albero per Mattia »

Caldarroste per tutti…

PULIAMO IL MONDO 2012 - SABATO 29 SETTEMBRE


Torna PULIAMO IL MONDO, l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. 
Si tratta di un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.

Anche quest’anno LEGAMBIENTE CANTELLO sarà presente per ripulire l’area adiacente alla strada “Valsorda”. 
L’appuntamento è per SABATO 29 SETTEMBRE, ore 8.30, presso l’Area Industriale di Cantello di Via Varese.      NON MANCATE!  

FESTA DELL'ALBERO 2011 - 26 NOVEMBRE 2011



FESTA DELL’ALBERO 2011

Le giornate della Festa dell’Albero - organizzate in collaborazione con il ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare nell’ambito della Giornata nazionale dell’albero -  quest’anno sono dedicate a Wangari Maathai, la grande ambientalista keniota, Nobel per la Pace, scomparsa a settembre scorso. 

Il 2011 è stato dichiarato dall’Onu anno internazionale delle foreste, per sensibilizzare governi e organizzazioni sull’importanza della corretta gestione e della conservazione dei patrimoni verdi. Un grido d’allarme sulla distruzione, ogni giorno, di circa 350 chilometri quadrati di foresta in tutto il mondo, causata principalmente dal disboscamento indiscriminato, dagli incendi, dalla cattiva gestione della terra e dalle piogge acide.

A Cantello la FESTA DELL'ALBERO si terrà Sabato 26 Novembre 2010 presso il Parco Giovanni Paolo II  (vicino al cimitero) e vedrà la partecipazione dei ragazzi delle Scuole Medie dell’Istituto Comprensivo.
 
Durante la festa verranno messi a dimora alcuni alberi nell’area verde.
 
Ritrovo ore 10.00 presso l'area verde Giovanni Paolo II, via Madonna in Campagna. 
  

                                          NON MANCARE!!

PULIAMO IL MONDO 2011 - SABATO 24 SETTEMBRE 2011

Torna PULIAMO IL MONDO, l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. 
Si tratta di un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.
Alla diciassettesima edizione di Puliamo il Mondo hanno aderito 1.700 comuni e circa 700.000 volontari - tra famiglie e associazioni, insegnanti e studenti - che si sono rimboccati le maniche per ripulire 4.500 aree da rifiuti abbandonati. 

Anche quest’anno LEGAMBIENTE CANTELLO sarà presente per ripulire l’area adiacente alla strada “Valsorda”. 
L’appuntamento è per SABATO 24 SETTEMBRE, ore 8.30, presso l’Area Industriale di Cantello di Via Varese.      NON MANCATE!   

Perché votare sì al referendum sul nucleare

1. Il nucleare è una tecnologia pericolosa

Come dimostrano la tragedia giapponese di Fukushima e il disastro di Cernobyl, non esiste tecnologia che possa escludere il rischio di gravi incidenti con fuoriuscita di radioattività.

2. Le centrali rilasciano radioattività nell’ambiente anche nel normale funzionamento

Un impianto nucleare emette radioattività anche senza incidenti. I bambini che abitano vicino alle centrali corrono maggiori rischi di contrarre la leucemia. L’agricoltura e il turismo rischiamo di essere pesantemente penalizzati.

3. Lo smaltimento definitivo delle scorie è un problema irrisolto

Le scorie sono molto pericolose e restano radioattive per decine di migliaia di anni. Non esiste al mondo un deposito definitivo per smaltirle in sicurezza per un periodo così lungo. 

4. Il nucleare è una fonte energetica molto costosa

L’elettricità dall’atomo, considerando anche la dismissione delle centrali e lo smaltimento delle scorie, costa più delle altre fonti di energia. I maggiori costi inevitabilmente verranno scaricati nella bolletta dei cittadini.

5. Il nucleare non riduce le importazioni

Il nucleare produce solo elettricità (pari a solo il 25% dei consumi energetici dell’Italia) e non viene usato per alimentare il settore dei trasporti, produrre calore per l’industria e per gli edifici. Per questo non ridurrà in modo significativo le importazioni delle fonti fossili: infatti in Francia, noto paese nuclearista, il consumo procapite di petrolio è più alto che in Italia.

6. Il nucleare produce pochi posti di lavoro

Una centrale in costruzione produce 3.000 posti di lavoro, che si riducono a 300 nella fase di esercizio. In soli 10 anni la Germania può vantare 350.000 addetti nel settore delle rinnovabili, mentre in Italia al 2020 con le fonti pulite si potrebbero creare almeno 200mila posti di lavoro.

7. Le centrali utilizzano l'uranio, materia prima in via di esaurimento

L’uranio è una materia prima che deve essere importata. È una risorsa limitata, disponibile in natura ancora per qualche decina di anni, come il petrolio e il gas.

8. La legge italiana prevede l’uso dell’esercito per realizzare le centrali

Grazie alla legge approvata nel 2009 il governo italiano può usare l’esercito per imporre al territorio la costruzione delle centrali nucleari, con inevitabili conflitti istituzionali e sociali.

9. L’Agenzia per la sicurezza nucleare è a favore dell’atomo

I membri dell’Agenzia, a partire dal presidente Umberto Veronesi, minimizzano ogni problema del nucleare, dallo smaltimento delle scorie all’insicurezza delle centrali. Sono quindi a favore dell’atomo: un interesse di parte come può garantire la sicurezza dei cittadini?

Tra i paesi  industrializzati, l’Italia è stato il primo ad uscire dall’atomo. Nei prossimi anni ci seguirà la Germania. Perché tornarci?

Legambiente è tra le 60 associazioni che hanno costituito il comitato referendario "Vota SI' per fermare il nucleare"www.fermiamoilnucleare.it

Ciao Olimpio!


Quando abbiamo saputo che Olimpio ci aveva lasciati, tutti noi del Circolo Legambiente di Cantello eravamo consapevoli di non aver perso solo il nostro Presidente, ma un uomo … un uomo che ha fondato tutta la sua esistenza su valori  come “ la Democrazia, la Resistenza, la Libertà”.
Al termine del funerale, sul sagrato della Chiesa dei S.S. Pietro e Paolo, sua nipote Federica Baj ha salutato il nonno con una lettera idealmente a lui indirizzata. Nel corso della lettura, tutti noi abbiamo riconosciuto nelle belle parole di Federica il vero Olimpio, con il suo modo di essere e di vivere la vita,  senza ipocrisie.
Pertanto ringraziamo Federica e sua mamma Eugenia per averci permesso di pubblicare il testo integrale della lettera.
“Circolo Legambiente Olimpio Cocquio – Cantello” con questa intitolazione al nostro Circolo, il Consiglio Direttivo rende il giusto omaggio a Olimpio che con noi ha percorso un lungo tratto della sua vita.

Ciao Olimpio.

Il circolo Legambiente "Olimpio Cocquio" di Cantello.




Cantello, 18 dicembre 2010
Devo a mio nonno la persona che sono.

Ricordo n° 1: I boeri
Avrò avuto si o no cinque anni e ogni pomeriggio mio nonno mi portava con lui alla Società Operaia  e mi comprava un boero.
Per me quel cioccolatino ripieno di liquore e ciliegia era una delizia.
Una volta se scartavi un boero e avevi fortuna ci trovavi dentro la scritta    “ ne hai vinto un altro”…..e allora la delizia era doppia!

Ricordo n° 2
Non sono mai voluta andare all’asilo.
Stavo in campagna con il nonno e intanto mia nonna mi insegnava a leggere e a scrivere.
Alla frequentazione della scuola non ho potuto oppormi.
Però lui, nei primi giorni delle elementari era lì  ad aspettare con me lo squillo della campanella d’inizio delle lezioni e, all’ultimo squillo, lui era ancora lì ad aspettarmi per accompagnarmi a casa.

Ricordo n° 3
La verdura che ha sempre coltivato nell’orto di casa.
Io non ho mai mangiato insalata del supermercato.
E i capponi. Ogni Natale.

Ricordo n° 4: Il giornale
La prima cosa che faceva alla mattina era andare in edicola a prendere il giornale: la Repubblica.
La seconda era una breve  sosta al  circolino per dare un’occhiata al giornale:l’Unità.

Ha sempre avuto per me una parola gentile.
Una sua carezza sulla testa nei miei momenti difficili arrivava sempre.
Anche se non gliela chiedevo.

Non so dove sei ora. Di certo avrai già abbracciato i tuoi cari: la mamma Rosa e il papà Peppino, Eugenia ed Ezio.
Mi piace pensarti in un luogo con persone che stimavi, anche se non conoscevi, ma con le quali condividevi gli stessi valori: Democrazia, Resistenza, Libertà e quel profondo senso civico che ti ha sempre contraddistinto.
Che so…magari sono li con te ora Sandro Pertini , Cesare Pavese, Enrico Berlinguer, Papa Roncalli, Enzo Biagi.
Magari c’è pure il nostro caro Faber che ti canta “Don Raffaè” che ti piaceva tanto.
Se davvero fosse così, nonno, in quanto a compagnia – cavoli! – saresti messo molto meglio di noi.

Negli ultimi  anni il nonno era diventato un po’ sordo.
Alla proposta di mettere un apparecchio acustico ci diceva:”No, no. Mi vori murì senza artifizi”. Era un semplice.
Lui sarebbe stato felice di potervi salutare nella bella chiesa del nostro cimitero.
Purtroppo ciò non è stato possibile. Un vero peccato!
Vi chiedo, se potete, un piccolo sforzo di immaginazione: di chiudere gli occhi per un attimo. Di fingere di essere nella spoglia chiesetta romanica “senza artifizi” e bella proprio per questo. Un po’ fredda ma riscaldata dall’energia buona della sua storia secolare.
Cercate, se potete, di sentirlo anche un po’ di freddo.
E così, di pensare all’Olimpio, ciascuno a modo suo.
Federica






La Provincia dice no alla cava dei Trescali

La Provincia dice no alla cava dei Trescali

Varese, 29 marzo 2011-Il Consiglio provinciale, in merito alla questione della cava ex Coppa di Cantello, ha adottato lo stralcio dal Piano cave regionale, votandolo all’unanimità. Ora si apre il periodo di interlocuzione con gli interessati a cui seguirà un ulteriore passaggio in consiglio e conseguentemente la trasmissione di quanto deliberato alla Regione. L’assessore Alla Tutela Ambientele, Ecologia ed Energia Luca Marsico ha dichiarato: «Provincia di Varese, che ha fra i compiti istituzionali anche quelli di salvaguardia dell’ambiente, dopo aver formulato analoga informale richiesta a Regione Lombardia ha ritenuto di avviare il procedimento amministrativo finalizzato alla richiesta di stralcio della cava di Cantello dal Piano Cave regionale. Provincia non ha la titolarità del potere di stralcio. L’unica azione che possiamo intraprendere è quello di chiedere alla Regione di procedere allo stralcio».

TESSERAMENTO 2011


Partecipazione e cambiamento
Sono queste le parole chiave che Legambiente ha scelto per l’anno 2011.
Partecipazione per sottolineare e ricordare a tutti noi che Legambiente è una comunità di donne e uomini che con il loro contributo cercano di costruire un mondo migliore.
Cambiamento perché vogliamo trasformare questo Pianeta: renderlo più pulito, più sicuro, più giusto. Lo facciamo iniziando dai territori in cui abitiamo, combattendo gli scempi e gli abusi sull’ambiente, costruendo storie di alternative sostenibili in campo ambientale, energetico, economico.
Dopo trent’anni di storia abbiamo ancora voglia di partecipare e di cambiare le cose. In un periodo in cui il senso collettivo e il bene comune sembrano principi dimenticati, diventa ancora più prezioso costruire un luogo che trasmetta la voglia e l’importanza di contribuire in prima persona.
Legambiente è uno spazio aperto in cui nuove idee e nuove forme di partecipazione trovano cittadinanza; è, attraverso i circoli sul territorio, un laboratorio di idee e di impegno; le sue battaglie rappresentano un antidoto contro il disinteresse e l’individualismo.

Se anche tu vuoi condividere questo cammino, unisciti a noi, iscriviti a Legambiente!

VENERDI 4 FEBBRAIO ORE 21 PALAZZO ESTENSE a VARESE

SECONDO APPUNTAMENTO  * ASSEMBLEA PUBBLICA*
Dopo l'assemblea di venerdì scorso a cui hanno partecipato un centinaio di persone, il gruppo di associazioni e comitati "A difesa della valle Bevera e dell'acqua di Varese" continua il percorso di informazione e dialogo con i cittadini e gli enti locali.
Prossima tappa il dibattito pubblico di venerdì 4 febbraio alle 21 presso il Salone Estense a Varese: a confrontarsi con la società civile saranno il sindaco del Comune di Varese e i sindaci o loro rappresentanti dei Comuni di Brinzio, Arcisate, Cantello, Induno Olona, Malnate, Viggiù.
Interverranno anche il presidente del Parco regionale del Campo dei Fiori e il presidente di Aspem Varese, i cui pozzi sarebbero intaccati dall'apertura della cava Italinerti prevista dal Piano cave della Regione, mettendo così in pericolo l'acqua potabile di Varese.
Le 38 associazioni riunite nel gruppo si oppongono al saccheggio del territorio chiamando a raccolta gli enti  istituzionali  locali perché lo tutelino in massimo grado.
Alla riunione sono stati invitati a presenziare anche i rappresentanti della Provincia di Varese e della Regione Lombardia.
NON MANCARE!

Assemblea pubblica La Valle della Bevera, i Tre Scali e l'acqua di Varese

ASSEMBLEA PUBBLICA

Venerdì, 28 gennaio 2011 ore 20.45


Bustecche -presso la “Piramide”, P.zza De Salvo

I due terzi dei varesini bevono
l’acqua della Bevera.

Le falde della Bevera sono
messe a rischio dalla riapertura di una cava

L’acqua è un bene prezioso...
Ma lo si considera tale solo quando viene a mancare!

Gruppo Associazioni e Comitati
a difesa della Valle della Bevera
e dell’acqua di Varese.
Incontro con Gherardo Colombo
Mercoledi 19 Novembre   h.11.00  SALA  CONSILIARE Comune di Cantello
Discussione sul tema della legalità.
Parteciperanno i ragazzi delle scuole medie di Cantello
FESTA DELL’ALBERO 2010
La manifestazione si terrà Sabato 27 Novembre 2010 presso la nuova sede del Circolo Legambiente di Cantello, la Torre dei Premoli a Ligurno, e vedrà la partecipazione dei ragazzi delle Scuole Medie dell’Istituto Comprensivo.
Durante la festa verranno messi a dimora alcuni alberi nell’area verde che circonda la torre!!
Ritrovo ore 10.00 presso la Torre dei Premoli a Ligurno
 
NON MANCARE!!

PULIAMO IL MONDO - 23 OTTOBRE 2010



Torna PULIAMO IL MONDO, l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. 
Si tratta di un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.
Alla sedicesima edizione di Puliamo il Mondo hanno aderito 1.700 comuni e circa 700.000 volontari - tra famiglie e associazioni, insegnanti e studenti - che si sono rimboccati le maniche per ripulire 4.500 aree da rifiuti abbandonati. 

Anche quest’anno LEGAMBIENTE CANTELLO sarà presente per ripulire l’area adiacente alla strada “Valsorda”. 
L’appuntamento è per SABATO 23 OTTOBRE, ore 9.30, presso l’Area Industriale di Cantello di Via Varese.
PARTECIPAZIONE  APERTA A TUTTI!      NON MANCARE!           
                                                             

    

Foto Festambiente 2010

Ecco un piccolo assaggio delle foto di Festambiente 2010.
La galleria completa è disponibile su www.urcaonline.it


                                    

                                

29 AGOSTO 2010 FESTAMBIENTE


Dopo il successo dell'anno scorso, torna FESTAMBIENTE CANTELLO 2010!

ORE 9.00 Gara podistica Corri a Cantello, valevole per "Il piede d'oro", ritrovo presso l'area verde di Cantello

ORE 15.00 Caccia al tesoro per tutti i bambini di età compresa tra 6-10 anni! Ritrovo presso Parco I° Maggio Cantello

ORE 21.00 Concerto dei BLUES LIFE SUPPORT, presso l'area verde di Ligurno

Vi aspettiamo!


INIZIATIVE




Alcune delle iniziative intraprese dal Circolo Legambiente Cantello in questi anni: Puliamo il Mondo; La Festa dell'Albero, QUIVIVO ... e molte altre!

PULIAMO IL MONDO 2010